La ballata del somaro

Vedete sor padrone

non era mia intenzione

sconvolgere il sistema,

far la rivoluzione;

solo che il vostro schema

mi pare un po’ falsato

un poco squilibrato

ecco dov’è il problema.

Chi ha il pane non ha denti

chi ha denti non ha pane

in fin dei conti ho fame

e per quanto mi cimenti

non farò un altro passo

in nessuna direzione.

Non c’è bastone o sasso

con cui possiate adesso

condurmi alla ragione,

né basta una carota

a comprare il mio silenzio

che anche a pancia vuota

io raglio e mi licenzio:

per questo d’ora in poi

portatevele voi

le vostre pietre nere,

io giù nelle miniere

non ci ritorno più.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: