Cacca di Drago

Da piccolo, quando leggevo storie di draghi, non potevo fare a meno di domandarmi che genere di escrementi potesse mai rilasciare una creatura che per colazione era capace di mangiarsi una mucca. Soprattutto mi domandavo se i draghi la facessero in un boschetto, in disparte, o se invece mollassero la bomba a mo di piccione, in volo, con grande rischio per la sicurezza degli abitanti dei villaggi vicini.
E poi com’è? La fanno rovente? A pallette, tipo capre e cavalli, o piuttosto a montagnetta, come le mucche? È biodegradabile?
Tutte domande che, in assenza di studi approfonditi nel settore, rimarranno insolute.

Ma tu, o incauto lettore, ti starai giusto chiedendo perché, a codesta ora del giorno, io ti vada parlando di cacca di drago.
La risposta è semplice: ho eliminato Facebook dalla mia esistenza.
Embè?
Embè, adesso ho un sacco di tempo libero! Ma soprattutto non ho più un posto dove riversare quelle cose che no, non sono racconti, ma riflessioni più o meno approfondite (vedi quella appena conclusa) che altrimenti non saprei dove… evacuare.
Un po’ di cacca di drago per te dunque, o cacca d’autore* se vogliamo, amico lettore.
Roba divertente, a spruzzi interessante e, se proprio proprio mi sforzo, anche intellettualmente stuzzicante.
Tra un racconto e l’altro, s’intende!

“Shit pile” – Paul McCarthy

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: