Ringraziamenti e meditazioni post traumatiche

Cominciamo dicendo che è stata una bella serata.
Di più, una serata magnifica, non per far rodere chi se l’è persa, ma perché è così.

E’ stata un’esperienza difficilmente descrivibile: questo spiega perchè a chi mi chiedeva “come stai” sispondevo alzando le spalle. A dirla tutta, non mi sono reso conto di essere in preda a una forte agitazione fin quando non mi sono trovato seduto a quel tavolino, con gli occhi negli occhi del “mio relatore”, e quelli di una cinquantina di spettatori puntati addosso.

Poi, vuoi per fortuna, vuoi per il fatto che ero circondato in massima parte da amici, vuoi che ero supportato da una persona che mi ha sempre trasmesso grande sicurezza (sebbene, io credo, anche lui quando gli ho detto “vieni a presentare il mio romanzo” non sapesse dove sbattere la testa) vuoi per tutte queste cose insieme è andato tutto bene.
O quasi: finito l’evento, la mia testa galleggiava. C’ero e non c’ero.

Questo lunghissimo preambolo serve solo, e niente di più, a giustificare il fatto che ho involontariamente omesso ringraziamenti per me importanti (e fatto confusione con volti e nomi di persone, ma una figuraccia dovevo pur farla perchè tutto fosse perfetto).

In primis, devo ringraziare Claudia, mia sorella, correttrice instancabile di bozze e fonte inesauribile di idee e incoraggiamento. Sua l’intuizione del titolo principale “Ali di ruggine”

Emanuele, talento incredibile e fotografo infallibile di questa serata.

Laura, a seguire, che mi ha supportato (o sopportato), letto e corretto.

Stefano, creatore dei meravigliosi segnalibri hanno accompagnato questa prima uscita pubblica di “Ali di ruggine”.

E tutti gli altri che hanno subito le lagne, gli sfoghi e le perplessità di questo giovane scribacchino, usando la delicatezza infinita di non dirgli a parole ciò che pensavano da un po’: “hai rotto il c***o con ‘sto libro!”

E’ stato un piacere infinito avervi con me stasera, grazie di cuore.

Annunci

Un commento su “Ringraziamenti e meditazioni post traumatiche

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: