L’elefante

C’era una volta un elefante scontroso.

Viveva nella savana in disparte e non dava confidenza a nessuno. Quando giunse la siccità, l’elefante si adagiò nella pozza dell’acqua e non aveva intenzione di muoversi. Gli altri animali, che così non potevano abbeverarsi, mandarono avanti il cerbiatto.
Quello si schiarì la voce e, facendo gli occhi da Bambi, domandò al pachiderma:
“ti potresti spostare un pochino, così possiamo bere anche noi?”
“No.”
Allora mandarono il leone.
“Levati da lì” ruggì il leone, scuotendo la criniera e tirando fuori le unghie.
“No.”
“Amico, io sono il re della savana! Levati da lì.”
“No.”
Allora tutti gli animali decisero di coglierlo di sorpresa e farlo spostare con la forza. Al calare del sole gli saltarono addosso tutti insieme, menando e mordendo e strillando.
L’elefante li suonò come i bonghi fino all’alba, facendo uscire sul balcone la vecchia del piano di sopra.
“E allora, la smettiamo con questo rumore?” strillò l’anziana.
“No.”

Questa è la favola, e c’è la morale.
Quando un elefante dice no, è no.

Annunci

Un commento su “L’elefante

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: