L’ultimo a cena

Tutti sono impegnati a mangiare, parlottano a bassa voce.

GESÙ: In verità io vi dico, uno di voi mi tradirà.

Silenzio di incredulità.

PIETRO (a Giovanni): Di’, chi è colui a cui si riferisce?

GIOVANNI (a Gesù): Signore, chi è?

Nel mentre Giuda, che ha finito il primo piatto, fa scarpetta nel piatto di Gesù.

GESÙ: colui che intinge il pane nel mio piatto, è quello che mi tradirà.

Giuda si blocca, la mano col pane ancora nel piatto, il boccone quasi gli va di traverso: si sente scoperto.

PIETRO: Sono forse io?

Giuda tira un sospiro di sollievo.

GESÙ: Cosa? (afferra Giuda per il polso, col pane ancora in mano, e lo sventola) Ho detto “quello con la mano nel mio piatto”!

Giuda sta per giustificarsi quando un altro discepolo fa la stessa domanda

GIACOMO: sono forse io, maestro?

Gesù è incredulo, come pure Giuda, ancora col suo polso in mano.

GESÙ: Cos’è, uno scherzo?

ANDREA: Sono forse io, allora?

Gesù si porta la mano al volto, poi comincia a perdere la pazienza

GESÙ (scandisce bene le parole e intanto fa gesti indicando Giuda, che scuote la testa e fa spallucce in segno di rammarico per la situazione): Quello-che-intinge-il-pane-nel-mio-piatto!

Tutti lo guardano perplessi, momento di silenzio, Giuda si mette comodo.

PIETRO: È in questa sala?

GESÙ (con un filo di voce, quasi piangendo, sconfortato): Sì.

PIETRO: Ha la barba?

GESÙ: Sì.

PIETRO: Ha i capelli biondi?

GESÙ (coi gomiti sul tavolo e la faccia tra le mani): No.

PIETRO:  Ha la tunica?

GESÙ: Sì.

GIACOMO: Sono forse io?

GESÙ (sbotta): Giuda! Giuda, va bene? Giuda. Ecco, l’ho detto.

PIETRO (scatta in piedi e grida): Giuda!

Giuda si copre la testa con le mani, come a difendersi

PIETRO: Sai chi tradirà il maestro?

Gesù non ce la fa più, prende il volto di Giuda tra le mani, quasi con affetto.

GESÙ: quello che devi fare, fallo in fretta. Non ce la faccio più.

Giuda esce di corsa.

Cambio di scena, la festa è finita, le luci sono spente, si vede che c’è stata una bella cena. Solo Gesù al tavolo, ancora con la testa tra le mani. Entra Giovanni.

GIOVANNI: Maestro?

GESÙ (alza la testa un istante): Sì, Giovanni?

Attimo di intenso silenzio.

GIOVANNI: Sono forse io?

GESÙ (si morde una mano):  Madonna…


Fine.

Ultima_cena_Painting

Annunci

Un commento su “L’ultimo a cena

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: