Esperimenti Letterari: racconto a 1000 mani.

Oggi, già che non avevo nulla da fare, ho ben pensato di sfogare tutto il mio nulla e farlo diventare qualcosa.
Così ho inventato (mi si perdoni, se esisteva già ne ero all’oscuro) un esperimento letterario collettivo.
Ho inviato via mail ad alcuni appassionati di scrittura un invito a partecipare all’esperimento, con in allegato un file word contenente un frammento di racconto – circa 300 caratteri.
A loro volta, coloro che lo ricevono devono aggiungere un frammento, salvare il file e inviarlo ad altre 4 persone, che si spera faranno lo stesso.
Di 300 in 300, l’obiettivo è di creare uno (molti) racconti a più mani!
Il fortunato che porrà la parola fine, dovrà rinviarlo a Il Drago di Carta che lo metterà a disposizione di tutti.

Forse ho inventato il più grande gioco letterario dell’ultimo secolo.
Forse ho strappato migliaia di scrittori dal tedio della vita moderna.
Forse ho dato il “la” alla più grande opera letteraria mai vista.
Forse… semplicemente, è ora che mi trovi una ragazza.

(Chi volesse partecipare, batta un colpo qui o via mail!)

escher

Annunci

3 commenti su “Esperimenti Letterari: racconto a 1000 mani.

  1. TOC TOC. Sarei io che ho battuto un colpo. Il mio indirizzo email, lo trovi in fondo, se vuoi potrei partecipare…ma ti avverto: sono strana.

    • E già che son strano anch’io, non riesco a trovare il tuo indirizzo email. Se preferisci che non sia visibile tra i commenti puoi scrivermi qua: ildragodicarta[at]live.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: